Petizione Progetto Ultrà

APPELLO IN DIFESA DELLA LIBERTÀ DI ESPRESSIONE NEGLI STADI ITALIANI

ultras contro il razzismo

Progetto Ultrà lancia un appello per riportare negli stadi striscioni, bandiere, tamburi e tutti quegli strumenti di tifo indispensabili per incitare e supportare, in maniera appassionata e creativa, la propria squadra.

Si chiede pertanto all’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive di adeguare la propria delibera n. 14 dell’8 marzo 2007 concernente il divieto di introdurre ed esporre striscioni e/o bandiere, se non previa autorizzazione, attenendosi esclusivamente alle disposizioni legiferate dal Parlamento nella legge 8 aprile 2007 n. 41.
L’appello è stato presentato ai parlamentari ed alla classe politica italiana.
E' importante però dar forza a questo appello! Tutti i tifosi e i cittadini possono quindi sottoscriverlo andando su questo link e cliccando su "click here to sign the petition":

http://www.petitiononline.com/sast07/petition.html 

Inserite poi semplicemente il vostro nome e la vostra email per completare la procedura!
Fate sentire la vostra voce, aiutateci a rendere più forte il nostro appello e a ridare voce e colore agli stadi italiani!!!
Inutile ricordare che per rendere il più seria e rappresentativa possibile questa petizione è opportuno inserire semplicemente il proprio nome e cognome, senza altre aggiunte, soprannomi o scritte!

Questo il testo completo dell'appello:

SÍ AGLI STRUMENTI DI TIFO
APPELLO IN DIFESA DELLA LIBERTÀ DI ESPRESSIONE
NEGLI IMPIANTI SPORTIVI ITALIANI

Viste le modifiche apportate dal Parlamento al testo del decreto legge sulla violenza negli stadi, trasformato in legge 4 aprile 2007 n. 41, in particolare in riferimento al divieto di introdurre ed esporre striscioni e/o bandiere all'interno degli impianti sportivi solo qualora incitino alla violenza o contengano ingiurie o minacce;

Considerato che gli strumenti di legge attualmente in vigore (pene severe per chi espone striscioni vietati e telecamere a circuito chiuso che consentono l'immediata identificazione del trasgressore), uniti ad uno scrupoloso controllo del materiale all'ingresso dello stadio, sono comunque condizione più che sufficiente per evitare che, all'interno degli impianti sportivi, appaiano striscioni violenti, razzisti e/o offensivi;

Noi firmatari chiediamo all'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive di rivedere e adeguare la delibera n. 14 dell'8 marzo 2007 sulle procedure di ammissibilità di striscioni e bandiere, attenendosi esclusivamente alle disposizioni legiferate.

In particolare, chiediamo che vengano aboliti tutti i divieti relativi a quegli strumenti di tifo non violenti – striscioni, bandiere, tamburi e megafoni – indispensabili per incitare e supportare, in maniera appassionata e creativa, la propria squadra.

Chiediamo, infine, che vengano abolite anche le tortuose procedure burocratiche richieste al fine di ottenere l'autorizzazione ad esibire uno striscione e/o una bandiera.

Per sottoscrivere l'appello:

www.petitiononline.com/sast07/petition.htm

Progetto Ultrà

This entry was posted in calcio /razzismo. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *